L’OCEANO con il suo movimento costante, è come una donna che si muove e ti permette di cadere senza peso tra le sue braccia, facendoti sentire come beato.

 E’ la FORZA dell’estasi, la sensazione di esserne drogato, la pace totale che provi con l’universo, senza dover infrangere le sue leggi;

 Sapere nel tuo profondo che questa donna può sollevarti all’improvviso e gettarti contro gli scogli (che può essere peggiore di qualunque altra morte), aggiunge BRIVIDO ed ECCITAZIONE al gioco.

 E’ come farsi graffiare la schiena mentre fai l’amore, fa un male boia ma è anche così fottutamente eccitante che il tuo corpo lo chiede ancora.

 Il surf è diverso dagli altri sport. Ogni giorno è una nuova sfida, una nuova esperienza, nessuna ‘ONDA” è uguale all’altra, e non sai mai cosa ti aspetta ogni volta. Il surf tira fuori l’individualità  di ogniuno ed evidenzia il carattere e lo stile personale…Quindi se nella VITA siete dei testadicazzi anche in acqua lo sarete, ricordate però che il mare non ha bisogno di voi… personalmente posso consigliarvi di fare i fighetti isterici da un’altra parte…anche perchè il MAREnon TRATTIENE CIò CHE NON è VIVO.

 Quindi, come vedi, è più di uno sport, è un modo di VIVERE, di ESSERE, un unione fisica, un’avventura fatta di pura ADRENALINA, una battaglia costante contro gli elementi che trascendono il controllo umano.

 E’ la dipendenza mentale  che ha catturato la mia attenzione , come non hanno saputo fare tutti gli altri sport, o i film, o i libri che ho letto o le droghe con cui sono venuto a contatto.

 Il surf mi da la senszione di essere fuori da questo pianeta, in una nuova dimensione , è come sentirsi senza peso sul corpo di una DONNA. Solo nell’acqua ho la possibilità, senza la costante

 spinta di gravità verso la terra. Nuotare sulla sua superficie è dolce come il volo di un aquila, completamente senza freni, ha il potere di rimuovere tutte le tensioni dal corpo umano(o almeno dal mio), come una pozione magica. Gli antichi hawaiiani chiamavano l’oceano “il mare della medicina”. Penso che fossero davvero intrippati in certe cose. Trovarsi tra le onde può farti provare un sentimento di euforia,  una sensazione forte come quando hai appena avuto un ORGASMO, e senti quella pace che ti rilassa il corpo e la mente, ma nello stesso tempo ti eccita di nuovo.

Personalmente posso dire che il surf mi da tutte le EMOZIONI, comprese l’ECCITAZIONE e l’estasi che hai prima di una scopata. È un posto dove si crea una baia sicura, dove solo quelli mentalmente intrippati possono riversare la loro energia, e poi rilassarsi. Mi lascia in una costante ricerca di sesso sicuro.

 Chiamatela pure passione, fissa, quella che ti prende come una DONNA VOGLIOSA. Così la prossima volta che siete in acqua, provate a fare quello che faccio io, praticate lo zen come concetto e permettetevi di galleggiare senza peso tra le sue braccia, danzate con lei, assecondatela,sentite quello che gli antichi hawaiiani sentivano centinaia di anni fa e sentono ancora. Lasciatemi solo dire che se non avete mai provato queste cose, non avete mai fatto surf veramente.

E se non avete intenzione di farlo sul serio, non iniziate! Così come stanno le cose, ci sono sono troppi ”cannelli” sull’acqua, che rallentano i miei sogni, facendo surf senza alcun rispetto per la DONNA CHE AMO,l’unica che non ti TRADIRà mai, troppo pieni di se stessi per vedere “il grande sogno”.Come molti surfisti sanno, insieme alla passione devi avere anche molta responsabilità. Proprio sotto di noi, l’oceano come la vita, è un mistero acquatico, un’ anima vivente in movimento e in riproduzione, il sangue del nostro mondo. Capite, oltre alla sua enorme massa, BELLEZZA. ELEGANZA e FASCINO esiste un organismo vivente, come noi, che ha bisogno di un ambiente pulito, libero dall’ inquinamento, per poter sopravvivere e continuare a dare così a tante persone quella felicità a volte invano ricercata. Quindi voglio dire a tutti che hanno provato tutto questo, che possono portare con il loro rispetto il nostro OCEANO NEL CUORE, conservare la coscienza, l’esperienza, e amate quella rara comodità che è in quantità limitata. Dobbiamo farne tesoro, come conservare un segreto, per proteggerlo nel migliore dei modi.

 Aloha

JAN

info